ROMANZI E ANTOLOGIE

IO E IL MINOTAURO

Copertina.jpg

“Capita a chiunque di ammalarsi di questa specie di amore. Non è così strano. La situazione sfugge al nostro controllo senza che ce ne accorgiamo. Pensiamo di essere in possesso di ogni nostra facoltà, ci sentiamo sereni, razionali, ma non è vero, e si vede lontano un miglio che non è così, è come prendere il raccordo contromano e domandarsi come mai tutti abbiano sbagliato l’uscita. Lo vediamo nello specchio, nella tristezza del nostro sguardo, nella mancanza di entusiasmo che ci divora, nelle risate false, negli sguardi increduli degli amici, in quelli annoiati di chi ci ripete da anni la stessa cosa: lascialo. Invece, quella sera io lo seguii”.

Un romanzo che cerca di fare da specchio a chi è vittima di un rapporto manipolatorio e distruttivo e che aiuta chi guarda, e troppo spesso giudica superficialmente, ad acquisire un nuovo punto di vista.  

CONVERSAZIONI SENTIMENTALI IN METROPOLITANA

conversazionisentimentaliinmetropolitana

Carola, giornalista e scrittrice di storie erotiche che fatica a pagare l’affitto, conosce Lara in Metropolitana, e intuisce che la giovane di Centocelle si prostituisce in cambio di ricariche telefoniche. Con la scusa di conoscere i particolari della sua storia per scriverla, entra in intimità con lei scoprendo che il fratello la vende ad amici e conoscenti da quando era adolescente.

Decisa a salvarla la giornalista si servirà di un amico poliziotto. Tra un incontro e l’altro nella Metropolitana di Roma, Carola arriverà a comprendere di essere lei stessa vittima di un manipolatore relazionale, Franco, psicanalista di successo, deciso a sposarla. Affrontando ricatti, inganni e seduzioni, Carola darà vita a un estremo tentativo di salvare se stessa e l’amica da un passato terribile e da un presente di dolore.

Un racconto al presente in stile cronachistico, tra una fermata e l’altra della Metropolitana di Roma, un reportage lucido e privo di retorica sul viaggio quotidiano di due donne alle prese con la sopravvivenza, una visione realistica di questa società ancora legata ai ruoli di vittime e carnefici, in cui poco spazio resta per chi non si adegua alla comune corsa al denaro e alla fama facile.

PIOGGIA DORATA

pioggiadorata.jpg

“Qual è il “punctum” d’ogni racconto che voglia restituire l’eros, di più, il sesso? Ammesso che sia questo (ossia il sesso, l’eros, la Carne) il centro assoluto della narrazione di Elena Bibolotti? Semplice, si tratta dell’attesa, volendo potremmo perfino consegnarla alla maiuscola. Così: l’Attesa, punto. Come dispositivo emozionale, in grado di conquistare il respiro e l’attenzione di chi legge.

L’Attenzione, sia chiaro, consiste tutta nel talento posseduto da parte di chi scrive, nel nostro caso proprio la Bibolotti, scendendo nel dettaglio: nella sua capacità di trasformare le cose, gli arredi, i soprammobili, perfino le sale e i corridoi di questa nostra attesa, nel corpo stesso del racconto che muove verso il disvelamento di un “oggetto del desiderio”. (...) L’assertività del linguaggio, la descrizione, perfino la sua prosaicità sospesa, contribuiscono a mettere in moto la dinamo dell’attenzione, dove l’Attesa ancora una volta compie il suo miracolo: non fa distogliere le pupille dal rigo. (...) Alla fine, la Bibolotti, ci ha portati in salvo oltre il genere. Oltre tutti i generi. E di questo noi la ringraziamo. La letteratura erotica non esiste, c’è soltanto la parola”.

(Fulvio Abbate, dalla Prefazione di Pioggia Dorata)

JUSTINE 2.0

COVERjustine2.jpg

“Justine è il nickname della protagonista, quarantenne divorziata, colta, amante della politica e dei fatti del mondo, che da anni svuota e riempie di senso storie inesistenti, virtuali prima del web, relazioni e legami sentimentali che da sola, crea e distrugge.

Amori ridotti a coriandoli sparsi per un'esistenza piena di ostacoli, di "risalite e discese ardite", di un sesso algido e volutamente pornografico: non autentico.

Uomini diversi abitano la mente di Justine che, nella piccola casa all'Esquilino piena zeppa di ricordi,  cerca di dare un senso nuovo alla sua vita azzerata da anni di sacrifici: uomini che di là dal monitor "magari in calzini" descrivono performance sessuali esilaranti per attuare in seguito, fughe da coniglio.

L'uomo "2.0", il Signor Qualunque per Justine, rappresenta talvolta una sfida ma troppo spesso un banale incontro occasionale spesso evitabile.

Una realtà a tinte forti che trascende qualunque fantasia, una società sorda all'urlo di pochi e avversa a un'individualità pensante, sullo sfondo della quale Justine, al contrario dell'eroina sadiana, compirà in una settimana, "dal giorno di venere al giorno di venere", un mutamento profondo e radicale.

Attraverso una realtà frantumata ridotta a pixel, la donna ricostruisce il suo passato pieno di scomode verità conquistando per la prima volta la propria autonomia sentimentale grazie a una sconosciuta e ritrovata quasi per caso, stima in se stessa”.

fantasmi.jpg

STORIE DI FANTASMI ITALIANI

Ci sono luoghi di cui si parla a bassa voce, col sorriso tirato e gli occhi bassi. Case cristallizzate in un tempo indefinibile che puzzano di cose vecchie e che, anche quando sono invase dalla luce del giorno, sembrano buie. Ogni città ha qualcuno di questi luoghi, dove tu, anche se ai fantasmi non credi, di notte non ci andresti mai.

Storie di fantasmi italiani racconta dieci di quei posti, tutti in Italia, reali, con tanto di indirizzo e una storia oscura che aspetta qualcuno – coraggioso o pazzo – capace di ascoltarla.

 

Gli autori

Euro Carello, Dario Coriale, Silvia Monteverdi, Raffaella Migliaccio, Maria De Fanis, Elena Bibolotti, Luca Dore, Michele Carenini, Diletta Crudeli, Simona De Marchis.

toilet23.jpg

TOILET 23

Toilet è un’antologia di racconti tra i più coinvolgenti, emozionanti, intensi e sorprendenti selezionati dalla nostra casa editrice. Una pubblicazione pensata provocatoriamente per essere letta nella comodità del bagno, in cui, per ciascun racconto, è indicato il tempo previsto in minuti di lettura.

 

Gli autori di Toilet 23: Euro Carello, Patrizia Rinaldi, Silvia Monteverdi, Luisa Sagripanti, Raffaella R. Ferré, Domenico Brancucci, Elena Bibolotti, Serena Gobbo, Laura Mango, Gianfranco Martana, Laura Mancini, Andrea Mauri, Stefano Tofani, Andrea Stefano Scanu, Carlo Miccio, Simone Arminio, Maria De Fanis, Roberto Milani Fabiani, Marco Marsullo, Giorgio Sica, Carlo Romano, Roberto Pellico, Tiziana Battisti.

Porn to be alive.jpg

PORN TO BE ALIVE

Racconti di Niccolò Agrimi, Paolo Baron, Elena Bibolotti, Max Cabrerana, Euro Carello, François de Gerard, Ferdinando Esposito, Stefania Leo, Laura Mango, Alice Manto, Mia Orsini, Greta C. Zeta.

Disegni di Mauro Balloni, Ernesto Carbonetti, Giuseppe Manunta, Alessandro Scacchia.

Un esperimento originale che unisce due delle forme più intriganti dell’erotismo, quella scritta e quella disegnata: una selezione di racconti e storie a fumetti a cavallo tra erotismo e pornografia che raccontano di un sesso intenso, diretto, a tratti ironico, sicuramente libero.

erotic80144.jpg

Erotic +

Nove racconti per un piccolo esperimento di narrativa erotica firmata da sole donne, di un’intensità tale da scatenare i sensi e da mostrarci, pagina dopo pagina, come, di fronte alla libertà di scrivere senza filtri, le donne rivelino un immaginario erotico esplicito quanto quello degli uomini.

 

Le autrici: Elena Bibolotti, Manda Cassese, Stefania Leo, Yiuri Leoncini, Alice Manto, Emma Merizia, Mia Orsini, Samanta Zanna,  Greta C. Zeta

gomez2.png